Chi sono

Chi sono

 

„E’ vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi. (Le cose che ho imparato nella vita)“ — Paulo Coelho

 


Mi chiamo Alberto Idone e sono uno psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico. Mi occupo, insieme alle persone con le quali lavoro, di provare a dare un senso al dolore, allo smarrimento, alla frammentazione che un essere umano può incontrare nella propria esistenza, e gestire questa -talvolta pesante- eredità psichica per trasformarla in risorsa e possibilità.
Penso di essere abbastanza lontano da quel modo di intendere la pratica psicoterapeutica come ragionamento intellettuale sulla disgrazia, prodotto in un contesto al di fuori dello spazio, del tempo, delle influenze sociali, dei bisogni delle persone. Una buona parte del lavoro che propongo ha a che fare con l’esperienza diretta delle emozioni e con gli innumerevoli modi con cui si tenta di fuggire da esse, causandoci ulteriore disgrazia.
Ho sviluppato nel tempo un interesse consolidato per l’integrazione tra il modello classico della psicoterapia psicoanalitica con strumenti di comprovata efficacia quali la mindfulness e la terapia ACT (Acceptance and Commitment Therapy) , trovando una felice sintesi tra posizioni in apparenza distanti.

Tra i miei interessi primari, sia dal punto di vista personale che in ottica di formazione professionale continua, posso citare:

  • la de-stigmatizzazione del disturbo mentale;
  • come già accennato, l’integrazione di nuove prospettive cliniche al modello psicoanalitico classico;
  • la volontà  ragionata di offrire maggior trasparenza agli utenti in relazione alle tematiche psicologiche e psicoterapeutiche per consentire il compimento di una scelta riguardo ad un intervento fatta alla luce dell’informazione e non dell’opacità  che talora si può incontrare;
  • le tematiche inerenti all’utenza LGBT e gender fluid;
  • il legame mente/corpo alla luce delle più recenti acquisizioni scientifiche;
  • il ruolo dello psicologo in relazione ad altre figure professionali e la possibilità  di una effettiva interdipendenza tra di esse, al di fuori di un modello strettamente biomedico ancora imperante.

Dal gennaio 2019 inoltre, assieme ad alcuni colleghi psicoterapeuti, abbiamo fondato l’Istituto Forbas (www.istitutoforbas.it) , un centro di terapia, formazione e intervento sui bisogno della popolazione e del territorio , in cui ricopro attualmente l’incarico di Consigliere.

Vi ringrazio per la presenza sul mio sito e vi auguro buona navigazione!